top of page

Il futuro del poliuretano: uno sguardo completo ai PU senza solventi


Un pezzo di pelle vegana realizzato con PU senza solventi

Nella nostra ricerca di un futuro più sostenibile e rispettoso dell'ambiente, un'industria che svolge un ruolo significativo è la produzione di pelle vegana in poliuretano (PU). Le forme tradizionali di PU, come il PU a base di solventi e il PU a base d'acqua, sono state lo standard del settore per anni. Tuttavia, sta emergendo una nuova alternativa più ecologica: Il poliuretano senza solventi (SF PU).

In questo post esploreremo le complessità del SF PU, confrontandolo con le sue controparti tradizionali per comprendere meglio le implicazioni di questa transizione.


Cos'è il poliuretano (PU)?

Il poliuretano è un tipo di polimero versatile e utilizzato in numerose applicazioni, dalle parti di automobili all'isolamento degli edifici, dai mobili alle calzature. I poliuretani possono essere rigidi o flessibili e sono noti per la loro resilienza, flessibilità e resistenza agli agenti atmosferici, all'olio, ai solventi e ad altre sostanze chimiche.

Esistono due principali forme tradizionali di PU: A base solvente e a base acqua.


PU a base solvente

Il PU a base solvente prevede l'uso di solventi come supporto per la resina PU. Sebbene fornisca eccellenti caratteristiche prestazionali, come l'elevata brillantezza, la durata e la resistenza chimica, l'uso di solventi pone notevoli problemi ambientali e di salute. Questi solventi rilasciano composti organici volatili (COV) nell'atmosfera, contribuendo all'inquinamento atmosferico e al cambiamento climatico. Possono inoltre causare problemi di salute ai lavoratori che vi sono esposti.


PU a base d'acqua

I PU a base acqua (WPU) utilizzano l'acqua come solvente primario, riducendo in modo significativo le emissioni di COV e migliorando la sicurezza dei lavoratori. Sebbene i WPU possano offrire prestazioni simili a quelle dei tradizionali PU a base di solventi, in genere hanno tempi di asciugatura più lunghi e possono essere più sensibili alle condizioni ambientali durante l'applicazione. Questa sensibilità può renderli meno adatti ad alcune applicazioni.


Arriva il PU senza solventi

Il PU senza solventi è un attore relativamente nuovo nel settore e mira ad alleviare sia l'impatto ambientale del PU a base di solventi sia alcuni dei limiti prestazionali del PU a base d'acqua.


Impatto ambientale

Il vantaggio principale del SF PU è il suo impatto ambientale notevolmente ridotto. Eliminando l'uso di solventi, l'SF PU riduce le emissioni di VOC quasi a zero. Questo vantaggio non solo contribuisce a mitigare il cambiamento climatico, ma riduce anche in modo significativo i potenziali rischi per la salute di chi lavora con il materiale.


Preztazioni

Dal punto di vista delle prestazioni, il SF PU è progettato per fornire risultati di alta qualità simili a quelli dei PU a base di solvente. Ciò include un'eccellente resistenza chimica, durata e flessibilità. In molti casi, il SF PU può anche raggiungere tempi di polimerizzazione più rapidi rispetto al PU a base acqua, risolvendo uno dei limiti principali del WPU.


Conclusione

Anche se il PU senza solventi potrebbe non essere adatto a tutte le applicazioni, rappresenta un importante passo avanti nella produzione sostenibile di poliuretani. Il passaggio al PU senza solventi riflette una tendenza più ampia dell'industria e della produzione verso pratiche più sostenibili, ed è uno sviluppo che dovremmo tutti accogliere con favore.


Come sempre, la scelta più sostenibile dipenderà dalle specifiche applicazioni, ma siamo entusiasti di vedere il continuo sviluppo e la diffusione dell'SF PU in un numero sempre maggiore di industrie in tutto il mondo. Quando si parla di PU, l'SF PU è stato e sarà la prima scelta di PinoGreen.

Commentaires


bottom of page